ArtSail loading icon...
Paolo Ceribelli

 

Paolo Ceribelli

Paolo Ceribelli nasce nel 1978, vive e lavora a Milano.

Autodidatta.

Il suo percorso artistico inizia con una serie di opere in cui porta avanti una stilizzazione delle azioni quotidiane, dapprima si cimenta nella tecnica ad olio e nella scultura in gesso.

Nel 1998 presenta una mostra personale in cui raccoglie le sue prime opere. Nel 1999 insieme ad un gruppo di writers e ad alcune associazioni no profit intraprende un lavoro fotografico sull’arte murale in aree industriali abbandonate. L’esperienza murale lo porterà a sperimentare nuovi materiali come lo stucco e il silicone che domineranno nelle sue opere successive, nel 2000 dà vita a tre progetti astratti: “Macchie di Vita”, “Attirare lo Sguardo” e “Solchi Materici”, quest’ultimo consistente in ampio uso di colori acrilici e silicone e verrà esposto in due mostre in Italia e all’estero.

Nel 2002 lancerà Superm-Art in cui vuole esprimere i gesti quotidiani e la loro loro ripetitività tramite l’uso di una tecnica estremamente materica, mista che vede la presenza di materiale pubblicitario unito a pittura acrilica.

Nel 2006 vi è una svolta creativa nel suo percorso artistico che prende una direzione precisa, comincia a sperimentare nuove tecniche e ad esprimere diverse tematiche, le sue tele risultano animate da una moltitudine di piccoli oggetti come soldatini, carri armati.

Nel 2016 presenta in diverse manifestazioni pubbliche l'installazione Barricades composta da 12 barricate anticarro, dove inizia ad indagare sul concetto di limite.

Ad oggi la sua cifra stilistica è e rimane il soldatino plastica.



Share

Cookie