ArtSail loading icon...
Laurina Paperina

 

Laurina Paperina

Laurina Paperina (Rovereto, 1980). Vive a Duckland, un piccolo villaggio sperduto nell'Universo. Ha esposto le sue opere presso sedi internazionali, in gallerie private, fondazioni d'arte contemporanea, musei e spazi pubblici. Ha preso parte inoltre a eventi e fiere del settore.

Concentrandosi, nel suo lavoro, sull'immaginario degli eroi contemporanei, Laurina Paperina irride la stessa arte e la vita con una sottile ironia presente in tutti i suoi dipinti, disegni, installazioni e videoanimazioni.
Laurina Paperina rende ridicolo il prendersi sul serio endemico nelle intraprese artistiche, così come nella politica, nella religione e nella cultura popo, attraverso le sue caricature fumettistiche.
Nel suo work in progress intitolato "How to Kill the Artists" (cominciato nel 2007), Laurina Paperina omaggia con ironia le star dell'arte moderna e contemporanea, come Picasso, Marina Abramovic e Takashi Murakami uccidendoli attraverso il loro stesso lavoro. Murakami, per esempio, viene mangiato vivo da uno dei suoi fiori, mentre Marina Abramovic si colpisce a morte durante una performance.
Il movente di della sua irriverenza è un selvaggio sense of humor, una cronaca ironica sulle forme di media contemporanee, e un tentativo riuscito di fare luce su tutte le troppo spesso serie pretese del mondo dell'arte di oggi. Nonostante le sue azioni spesso grottesche, i suoi personaggi sono infantili e pieni di vita.



Share

Cookie