ArtSail loading icon...
Ivan Todaro

 

Ivan Todaro

Ivan Todaro, nato a Milano il 30 giugno 1975, è un artista eclettico e sempre in evoluzione.
Ma soprattutto è un inesauribile artista della propria vita.
La sua vivacità, la sua sensibilità, la sua irrequietezza e la sua fame di capire lo hanno portato sin da giovane a fare esperienze forti.
La strada è stata per diverso tempo la sua casa, il suo rifugio, la sua fonte vitale, la sua musa ispiratrice.
In strada ha conosciuto il magico mondo degli aquiloni. Negli anni, Ivan ha imparato a costruire vere e proprie opere d'arte volanti; ha incontrato persone, storie, anime provenienti da tutto il mondo.
Ha iniziato a partecipare a diversi festival internazionali di aquiloni, durante i quali ha potuto saziare la sua voglia di conoscere e di interagire con l'altro.
In queste rassegne, la sua sensibilità artistica ed umana è stata ben presto riconosciuta ed apprezzata.
Oggi, l' innata attenzione verso l'altro ha portato Ivan ad essere un operatore sociale preparato e stimato. Il suo impegno e la sua energia propositiva sono riconosciute ed apprezzate nella struttura residenziale per giovani disagiati dove lavora.
Nel corso degli anni, Ivan si è specializzato nella pittura. Infatti, oggi, la sua vitalità e la sua sensibilità sono pienamente espresse nei quadri che crea.
Artista generoso, Ivan lascia sempre qualcosa di sé in ciò che crea.
I suoi lavori raccontano il suo mondo interiore, sono vivi e stimolano l'intelligenza emotiva di chi li guarda.
Attraverso le sue mani e il suo cuore l'artista rappresenta il magico, misterioso e nebuloso mondo delle emozioni.

Critica di Albert Plaumann:

L'arte di Ivan Todaro è un'espressione visiva della sua irrequietezza interiore e fame di vita. Le pennellate decise ed i colori intensi, sono una rincorsa verso un domani che non va temuto, ma affrontato e vinto. L'energia confluita nel suo sistema nervoso durante il giorno, come un antico rituale di purificazione, viene poi lasciata confluire sulla tela la sera, la quale si lascia sedurre. Nei suoi quadri non c'è spazio per la paura, ma solamente una gran voglia di sperimentare ed assaporare nuove esperienze. Cerca sempre di volare alto come gli aquiloni che tanto ama, in lui la voglia di volare è più forte della paura di cadere. Le forme astratte dei suoi dipinti assomigliano alla festa dei colori indiana, paese che l'artista ama ed ogni anno vi si reca, per aiutare le persone che vivono negli slum. Come diceva Nietzsche: solo chi ha dentro di sé il caos può generare una stella danzante. L'istinto prevale sulla ragione anche se tutto è organizzato, l'emozione sconfina i bordi bi-dimensionali del quadro senza cornice. Ivan è un artista dallo stile moderno anche se richiama nello spettatore passioni arcaiche, forse sopite, ma non dimenticate. Come il viaggio a piedi nudi, la voglia di volare verso il sole di Icaro e la gioia della fantasia al potere. Fare paragoni con altri artisti nel suo caso è complicato, il tentativo di differenziarsi e cercare sentieri non ancora battuti è troppo forte in lui. Nel suo stile non c'è nulla di accademico o preimpostato, tutto scorre in un fiume che non ha mai voluto sposare i suoi argini.



Share

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni